martedì 10 gennaio 2017

#BookVSMovieChampionship Day 15: Il cliente

Buondì lettori e cinefili!
Sono felice di alzare il sipario su una nuova puntata di #BookVSMovieChampionship, l'appuntamento mensile di Stories. che cerca un punto di contatto tra la passione per il cinema e quella per le pagine stampate. Il binomio presentato oggi risale agli anni Novanta e coinvolge imponenti figure del mondo dei romanzi e dei film. Scopriamole insieme!



Spesso si afferma, senza alcun dubbio, che 'il romanzo era meglio!" - immaginate questa frase letta con un tono molto, molto irritato. Ma veramente vincono sempre le pagine stampate? La supremazia dei libri è così solida? Sono proprio curiosa di sapere le risposte a queste domande.

Vi siete persi qualche appuntamento e non avete ancora votato libro/film preferito delle scorse battle? Nel post riassuntivo potete trovare tutti i titoli dei diversi appuntamenti.

Bando alle ciance: che la sfida abbia inizio!



Il libro


Quello di John Grisham è un nome che popola le librerie di tutto il mondo da decenni. Dal 1988, anno di pubblicazione del suo primo romanzo, l'autore statunitense occupa saldamente un posto nelle classifiche di vendita grazie al genere da lui inventato, il legal-thriller. Il cliente (1993) ha ottenuto un grandissimo successo grazie soprattutto ad una storia insolita e curiosa.


Il film

A distanza di un solo anno dalla pubblicazione dell'omonimo libro, il film Il socio va alla conquista di tutte le sale cinematografiche. Alla regia di questa terza trasposizione di un romanzo di Grisham vi è Joel Schumacher che, avvalendosi della straordinaria Sarandon nei panni della protagonista e della collaborazione con Akiva Goldsman, riscuote un buon successo di pubblico e critica.



Il pensiero di Fede:
E' sempre difficile affrontare un romanzo di John Grisham. Certo, difficilmente si tratta di una lettura impegnativa. Tuttavia, considerato il genere legal-thriller ed il suo essere ricco di insidie, sfogliando i primi capitoli vi è sempre un'unica grande incognita. Non il dubbio sul colpevole, bensì la paura che il romanzo risulti poco scorrevole, ripetitivo e, di conseguenza, faticoso. Questo è accaduto con la lettura de Il cliente che, a mio parere, è il libro peggiore di Grisham letto fino ad ora. Parecchio sopravvalutato, il romanzo è ricco di cliché e di personaggi incredibilmente stereotipati, intrappolati in rigide figure incapaci di coinvolgere il lettore. Il film, al contrario, riesce a colpire lo spettatore con calore grazie ad interpreti in parte come un'energica Susan Sarandon nel ruolo di una determinata avvocatessa alle prese con la difesa di un giovane cliente a conoscenza di un pericoloso segreto. Non si tratta di un capolavoro di cinema ma sicuramente di un buon film.

Per saperne di più: coming soon

E ora è il vostro momento: quale avete preferito tra i due? Cosa avreste cambiato del film oppure del libro? Lasciate un commento qui sotto con la vostro risposta.

I Punteggi (in continuo aggiornamento)



Libro: /
Film: /


Nessun commento:

Posta un commento