lunedì 29 agosto 2016

Il calcio in giallo - Autori Vari


Titolo: Il calcio in giallo

Autore: Aykol, Costa, Giménez-Bartlett, Mavaldi, Manzini, Recami, Savatteri

Anno: 2016

Voto: 3/5



La squadra scende in campo e subito si dispone secondo lo schema tattico prestabilito. Si tratta di un team eterogeneo, equilibrato nelle sue parti e ben allenato. Ogni autore ha un suo punto forte e uno specifico background culturale. Dalla Barcellona di Giménez – Bartlett, alla Sicilia di Savatteri passando per la Val d’Aosta di Manzini: gli scrittori della raccolta di racconti ‘Il calcio in giallo’ si mettono alla prova e giocano con le parole, le situazioni e, soprattutto, con i misteri regalando brevi storie capaci di toccare molte tematiche ben diverse da quella principale sportiva.
Il dream team Sellerio è riuscito a trionfare nel campionato dei lettori?


Fischio d’inizio. Alicia Giménez-Bartlett prende palla e regala un inizio di partita scattante e convincente con la creatura nata dalla sua penna, Petra Delicado: la poliziotta spagnola sa muoversi con sicurezza nello spazio a lei riservato riuscendo a dribblare soluzioni scontate e banali. Passaggio rapido a Enzo Baiamonte di Gian Mauro Costa che, inizialmente, fatica a mantenere il controllo del pallone ma che gradualmente prende sicurezza sfiorando tematiche complesse. Francesco Recami interviene sul cross del compagno di squadra ma delude con una conclusione un po’ sbrigativa. L’azione riparte con un brillante Gaetano Savatteri che, con il suo intervento, non si abbassa a compromessi, andando contro a scommesse e risultati decisi a tavolino. E’ il momento, quindi, di Marco Mavaldi che solo, davanti alla porta avversaria, non sbaglia con una narrazione briosa e divertente dai risvolti interessanti. Il risultato positivo si consolida con la doppietta realizzata da Rocco Schiavone che, animato dalla pungente ironia di Antonio Manzini, si aggiudica il titolo di Man of the Match grazie ad una ‘rottura’ sportiva spassosa ed esilarante. La partita si conclude con Esmahan Aykol che, con toni più seri e riflessivi, indaga su problemi attuali, gestendo senza fatica il vantaggio della squadra.
La lettura senza dubbio guadagna un risultato importante e positivo valorizzato soprattutto dall’ampia gamma di talenti messi in campo in poco più di trecento pagine, capaci di affrontare con originalità argomenti come immigrazione, corruzione, scommesse clandestine e molte altre tematiche sociali che segnano profondamente l’attualità.


Recensione pubblicata su ThrillerNord


Nessun commento:

Posta un commento