sabato 6 febbraio 2016

"Ex Machina" di Alex Garland


Titolo: Ex Machina

Un film di Alex Garland con Alicia Vikander, Oscar Isaac, Domhnall Gleeson

Genere: drammatico, fantascienza, thriller

Durata: 108 min

Anno: 2015

Voto: 4,5/5



Ultimamente apprezzo molto i film di fantascienza. Nonostante questo, però, non posso dire di essere una grandissima fan del genere. Le pellicole sui viaggi spaziali mi riempiono di stupore ma quelle che trattano argomenti delicati come quelli dell'intelligenza artificiale non mi hanno mai particolarmente entusiasmato. Sono numerosi i film di quest'ultimo gruppo: alcuni troppo filosofici, altri semplicemente superficiali. Nessuno di queste visioni mi aveva catturato.

Ex Machina, un titolo su cui non avrei mai scommesso, un poster che non ricordo nemmeno di aver visto nella bacheca del cinema della zona, è riuscito a sconvolgere ogni mia convinzione. Alex Garland, qui in veste di regista e sceneggiatore, ha portato sul grande schermo una storia misteriosa e intrigante, ad un primo sguardo quasi incomprensibile. Questa visione ha il potere straordinario di far pensare e di guardare con occhi diversi ciò che accade.

Caleb (Domhnall Gleeson) è un giovane informatico un po' impacciato che vince un concorso per passare alcuni giorni in compagnia del brillante Nathan Bateman (Oscar Isaac), inventore e a.d. della società per cui lavora. L'abitazione di quest'ultimo si rivela essere un laboratorio all'avanguardia dove si nasconde Ava (Alicia Vikander), l'ultimo robot umanoide con intelligenza artificiale progettato da Nathan. Il compito di Caleb è quello di effettuare il test di Turing, un'occasione importante per mettere alla prova le capacità e la coscienza di Ava. Le varie sessioni del test alimenteranno uno strano rapporto tra il ragazzo e il robot.

In poco meno di due ore, Garland indaga, senza rumorosi ed invadenti effetti speciali, sui significati dei rapporti interpersonali, sulla capacità di interagire, sulla libertà di agire e sulla coscienza di essere umano. Questa ottima realizzazione è tale grazie soprattutto ad uno strepitoso cast, perfettamente a suo agio nelle parti, capace di dare spessore e profondità ad un racconto che stupisce, soprattutto nella seconda parte. Forse, dopo le ultime scene, qualche interrogativo rimane nell'aria: proprio questo è ciò che ho adorato. Parole, ragionamenti ed interessanti spunti che ricamano una storia con richiami a classici libri dell'Ottocento come Frankestein.








Migliori effetti speciali

Trailer:


8 commenti:

  1. Risposte
    1. E' stata decisamente una piacevole sorpresa!

      Elimina
  2. E' stata una bella rivelazione dello scorso anno, un film intelligente e interpretato benissimo, con un paio di scene cult!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! Devo proprio ammettere che non mi aspettavo qualcosa del genere!

      Elimina
  3. Adoro tutto di questo film, e per prima la tensione che cresce dall'inizio alla fine. Un'atmosfera quasi intima.
    Concordo appieno anche nel voto, uno dei miei preferiti del 2015 e che ho rivisto molto volentieri. Aggiungerei anche uno dei migliori nel suo genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha portato la fantascienza in una dimensione quasi umana: sorprendente sul serio :)

      Elimina
  4. Anch'io non avrei mai scommesso su questo film, ma ora mi hai fatto venire voglia di vederlo *-*

    RispondiElimina