sabato 29 agosto 2015

Assaggi di cinema #14 - "Cena tra amici" - "Anarchia - La notte del giudizio"

Buon weekend carissimi lettori!

Oggi ho il piacere di darvi il benvenuto ad una nuova puntata di Assaggi di cinema!




Al ritorno dalle vacanze, ho avuto la fortuna di recuperare, grazie alla programmazione televisiva, qualche chicca cinematografica molto interessante.

Cena tra amici di Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte con Patrick Bruel, Valérie Benguigui, Charles Berling

 Normalmente guarderei un film francese solamente sotto tortura. Lo so, il mio è un grande, grandissimo pregiudizio ma... non riesco a levarmelo dalla testa sin dai tempi delle elementari. Non so nemmeno a cosa è dovuta questa diffidenza. Tutta colpa dei mondiali di calcio del 2006? Probabile.
Tuttavia, quest'anno ho deciso di rimuovere ogni limite e di affrontare ogni genere cinematografico di qualunque nazionalità. Così, quando tra i film in programma ho letto questo titolo del 2012, non ho esitato e mi sono buttata. 
Una visione particolare ed insolita. L'intera pellicola si basa su una cena - ma va? - durante la quale Vincent, uno degli amici del titolo, svela il nome scelto per il suo primo figlio. La notizia sarà la scintilla di una discussione quasi assurda che porterà alla luce ogni tipo di incomprensione. Per molti aspetti mi ha ricordato Carnage di Polanski, anch'esso un film interamente girato nello stesso luogo e segnato da lunghi dialoghi. Devo, però, ammettere che Cena tra amici mi è piaciuto un po' di più: il faccia a faccia tra amici di vecchia data rivelerà più sorprese e risate.

Genere: commedia

Voto: 3/5


Trailer:



http://mr.comingsoon.it/imgdb/locandine/big/50378.jpgAnarchia - La notte del giudizio di James DeMonaco con Frank Grillo, Carmen Ejogo, Zach Gilford
Sogno le maschere dei tizi inquietanti di questo film da qualche giorno. Lo so, ai più questo film fa semplicemente ridere. Anch'io per quasi tutta la durata di questa pellicola mi sono sbellicata piuttosto che spaventata. Eppure in alcune scene il mio terrore per le maschere ha preso il sopravvento. Riconosco coscientemente, però, che non basta una maschera per fare un buon pseudo thriller/horror. Ebbene, questo film non mi ha convinto. Non mi ha convinto come il suo predecessore. Ciò che più mi irrita, però, è il fatto che gli ingredienti accattivanti (l'aspetto politico della questione 'notte del giudizio') c'erano ma non sono stati utilizzati correttamente e si sono persi in un enorme e confuso minestrone in cui sono stati risucchiati alcuni personaggi come la coppia di sposi/non-più-sposi/ma-forse-torniamo-insieme colpevoli di superficialità incredibile anche per un prodotto come questo. Uhm, no.

Genere: thriller, horror

Voto: 2/5

Trailer:

 

Nessun commento:

Posta un commento