martedì 23 dicembre 2014

Assaggi di Cinema #7 - "L'amore non va in vacanza" - "Il Caso Thomas Crawford" - "Posh"

Buonasera a tutti voi! :D

Natale, Natale quanto ti fai attendere? Ancora due giorni! Almeno da oggi, però, sono in vacanza: libertà!!



L'amore non va in vacanza (The Holiday) di Nancy Meyers con Cameron Diaz, Kate Winslet, Jude Law, Jack Black [2006]

È chiaro ormai che sono alle prese con un po' di film tipicamente natalizi. Sì, quelle commedie romantiche, estremamente zuccherose.Questo è il turno di uno dei lavori più famosi della regista americana Nancy Meyers, già conosciuta per 'What Women Want' e 'Tutto puó succedere'. Insomma: una garanzia per quanto riguarda questo genere. 
Grazie ad un cast straordinario composto da attori del calibro di Kate Winslet, Jack Black, Cameron Diaz e Jude Law, lo spettatore trascorrerà un paio d'ore di completa spensieratezza. Le vicende delle due protagoniste assicurano molte risate e sorrisi. L'inglese Iris e l'americana Amanda abitano ad un oceano di distanza ma hanno in comune il desiderio di sfuggire alle delusioni d'amore che hanno recentemente rattristato le loro vite. La soluzione a tutti i problemi si presenta sotto forma di 'cambio-casa'. Le due ragazze accettano subito la proposta. Non sono ancora consapevoli del fatto che questa decisione cambierà definitivamente la loro vita.
Consigliato a chi ama le romcom! 
Chicca: il film è ricco di camei. Da Dustin Hoffman a James Franco, da Lindsay Lohan alla stessa regista.


Genere: commedia, sentimentale

Voto: 4/5



Trailer:




Il Caso Thomas Crawford(Fracture) di Gregory Hoblit con Anthony Hopkins, Ryan Gosling, Rosamunde Pike [2007]

Inverno, freddo, gelo: è tempo di thriller. No? Si dovrebbe inventare un detto per l'occasione. 
Pensate al genere giallo e ora ditemi cosa provate. Paura? Si, puó darsi. Un gran thriller, uno con i fiocchi, vi congelerà, vi farà stare con il fiato sospeso dalla prima scena ai titoli di coda, lasciandovi infine a bocca aperta. Sto parlando di questo film, 'Il caso Thomas Crawford'. La pellicola firmata Gregory Hoblit vede come protagonista un ottimo Anthony Hopkins nei panni di un affermato e rispettato ingegnere aeronautico che, venuto a conoscenza del tradimento della moglie, decide di affrontare la situazione drasticamente uccidendo la compagna. In seguito egli stesso confesserà alla polizia l'omicidio. Si apre così un caso che sembra avere già una fine. Un giovane e promettente avvocato (Ryan Gosling) deve occuparsi rapidamente del processo prima di una brillante promozione in una prestigiosa società. Attenzione, niente è quello che sembra: ció che all'apparenza è banale, in realtà è molto complicato! L'arroganza e la fiducia estrema nelle proprie capacità possono essere dei letali punti deboli che daranno origine ad una sfida a colpi di astuzia e suspance. Da non perdere!


Genere: thriller, mistery

Voto: 4,5/5



Trailer:




Posh (The Riot Club) di Lone Scherfing con Sam Claflin, Max Irons, Douglas Booth, Jessica Brown Findlay, Holliday Grainger [2014]

Ho fatto una grande scoperta, carissimi. Volete sapere la ricetta per il successo? Ve la svelo io e poi... tutto è garantito!
Prendete quattro attori, giovani e di bell'aspetto, e se sono le star del momento, meglio ancora. Scegli con cura. Sam Claflin è l'idolo delle folle dopo Hunger Games? Beh, si potrebbe anche affibbiargli un particina, non credete? In un kolossal di pochi mesi fa si è (intra)visto un certo Douglas Booth, direi che un posto nel cast se lo merita. Metti una ragazza per introdurre il tema 'amore tormentato'. Riempi ciò che rimane con attori semisconosciuti e con figli d'arte. In questo modo è pronto un prodotto confezionato per il pubblico under 30. Un momento, aspettate. Ma Posh è proprio un teen movie? Beh, forse nella prima parte, lenta e noiosa che si poteva ravvivare con un po' di umorismo. La seconda parte, invece, è nettamente in contrasto. Si inseriscono alla rinfusa temi sociali, addirittura politici, molto insoliti in un film che si rivolge ai teenagers. La buona prova di alcuni attori emergenti rimane così inosservata, come d'altronde gli stereotipati personaggi secondari. Questa pellicola non è nè carne nè pesce. Non è equilibrata: è arrogante - e non si capisce se volontariamente o no - e presuntuosa. Un peccato considerando che le potenzialità c'erano. E quindi no, non ho la formula per il successo nemmeno stavolta.

Genere: drammatico, thriller

Voto: 2/5



Trailer:






Nessun commento:

Posta un commento