venerdì 17 ottobre 2014

L'assassinio di Roger Ackroyd - Agatha Christie




Titolo: L'assassinio di Roger Ackroyd

Titolo originale: The Murder of Roger Ackroyd

Autore: Agatha Christie

Data pubblicazione originale: 1926

Valutazione: 5/5







Finalmente l'ho letto. Finalmente ho capito chi è questo fantomatico signor Roger Ackroyd, il cui nome occupa buona parte del titolo. Mi capita spesso di essere incuriosita da un libro che nel titolo include il nome di un ipotetico personaggio: è come se si alzasse un velo di mistero intorno al libro. In questo caso, l'atmosfera è più che adatta: è semplicemente perfetta! Insomma, insieme alle numerose 'libresche' ricevute in passato, tutto ciò mi ha convinto ad avventurarmi tra le pagine di questa nuova avventura del baffuto Poirot, firmata ovviamente Agatha Christie.

Ma perchè questo libro è entrato nella storia del giallo? Mistero! No, credo di aver trovato una risposta a questo difficile quesito che spesso si dà per scontato. In questo celebre volume delle avventure del detective belga più famoso di sempre la prospettiva è ingannevole. Poirot compare solamente nella seconda parte, dopo una lunga ed accurata descrizione dei fatti. In una piccola cittadina della provincia inglese, la monotona quotidianità viene scossa da una morte inspiegabile, quella del rispettato signor Roger Ackroyd. Il fatto avviene una sera in cui molti familiari ed amici del defunto erano presenti nella sua dimora. Tutti sono possibili assassini ma soprattutto su un assente ricadono i sospetti: Ralph Paton, il figliastro di Roger dal carattere burrascoso.

L'intera vicenda viene narrata con gli occhi del dottor Sheppard, personaggio di riferimento per tutti gli abitanti della piccola cittadina. Con il suo lavoro raccoglie confidenze e timori di tutti i suoi pazienti. Anche la frizzante sorella conosce ogni piccolo dettaglio della vita della ristretta comunità. Insomma, il medico sembra essere il perfetto aiutante di Poirot, chiamato a risolvere questo strano crimine. Hercule inizierà così a portare alla luce ogni minimo segreto sepolto nel passato di ogni sospettato.

Una lettura che non può mancare nel repertorio di un appassionato del genere. E' quasi impossibile parlare di questo libro senza fare troppe rivelazione. Tuttavia, ho fatto il possibile per non parlare troppo. Sottolineo che questo romanzo è stato scritto in modo magistrale: la Christie descrive perfettamente le dinamiche delle piccole comunità in cui chiunque si improvvisa detective per risolvere un mistero, un evento tanto triste quanto straordinario, che si cerca di spiegare anche con l'aiuto di vecchi pettegolezzi.

Un must!

-[ Fede

3 commenti:

  1. l'ho adorato! e inevitabilmente ho subito uno shock scoprendo l'assassino O.o la Christie è magistrale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È incredibile la struttura di ogni romanzo della Christie! ^^

      Elimina
  2. che ci crediate o no arrivato a un certo punto ho capito chi era l'assassino,ma poi ho di nuovo cambiato idea,sbagliandomi.Bellissimo comunque,Agatha Christie è inimitabile

    RispondiElimina