lunedì 30 giugno 2014

"42 - La vera storia di una leggenda americana" di Brian Helgeland


Titolo originale: 42

Un film di Brian Helgeland con Chadwick Boseman, Harrison Ford, Alan Tudyk, Christopher Meloni, John McGinley, Lucas Black, Ryan Morriman, T.R.Knight, Brett Cullen

Genere: drammatico, biografico, sportivo

Durata: 128 min

Ambientazione: Stati Uniti

Anno: 2013

Voto: 4/5





Temporalesca notte estiva prima dell'orale: probabilmente questo film verrà sempre associato a questa particolare condizione non poco inquietante. Sicuramente è riuscito a donare spensieratezza per almeno due ore ad una povera studentessa ormai soffocata dall'ansia da maturità ma ora: è finita!

Inauguro quindi il ritorno delle recensioni sul blog con questo film di cui ero completamente all'oscuro. Perfortuna Premium Cinema ogni tanto riesce a regalarmi queste chicche che altrimenti mi perderei definitivamente.


42 - La vera storia di una leggenda americana non è considerato come uno tra i migliori film dell'ottima annata del 2013. Questo giudizio è forse dovuto al fatto che questa pellicola è rimasta all'ombra di grande produzioni come il pluripremiato Gravity. Anche le scelte per la distribuzione non hanno sicuramente aiutato a far conoscere questo film. Nonostante questo, esso risulta molto buono.


https://media2.giphy.com/media/7LVVHgAj8WtOw/200_s.gifBrian Helgeland riporta in vita sullo schermo le vicende della star afroamericana Jackie Robinson, fenomeno del baseball a stelle e strisce degli anni '40 interpretato da Chadwick Boseman. Il regista di "Il Destino di un cavaliere" si avventura con maestria tra le pieghe di una vicenda probabilmente poco nota al di fuori dai confini statunitensi che, tuttavia, resta ancora indimenticabile per i veri appassionati di uno sport come il baseball.

La storia del numero 42 dei Dodgers è condita da un grande talento e da uno scenario molto particolare. Al tramonto della seconda guerra mondiale, infatti, gli Stati Uniti sono divisi in due a causa dell'odio razziale. Giovani come Jackie sono emarginati e costretti a giocare in circuiti sportivi appositi. 

Le potenzialità del ragazzo vengono riconosciute solamente da Branch Rickey (Harrison Ford), General Manager dei Brooklyn Dodgers che decide di prenderlo nella sua squadra. Egli dovrà inevitabilmente affrontare le conseguenze dovute ad un clima ostile ed arretrato ma la sua scelta verrà premiata.


Un semplice racconto sportivo che non è altro che un gran passo per la faticosa integrazione razziale del Novecento. 
Un'ottima visione superconsigliata ;)

Trailer:



-[ Fede

Diventa fan di Stories. su Facebook: Clicca qui!

3 commenti:

  1. Non ne avevo mai sentito parlare ma Er davvero particolare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero? In Italia è arrivato solo in DVD quindi un po' sottotono.. Però è decisamente interessante!

      Elimina
  2. Sul mio blog c'è il Premio dell'amicizia per te:
    Lovely Blog Awards 2014
    http://scriveremipiace.blogspot.it/2014/06/premio-dellamicizia-lovely-blog-awards.html

    RispondiElimina