martedì 3 giugno 2014

"The German Doctor" di Lucia Puenzo


Titolo originale: Wakolda

Un film di Lucia Puenzo con Alex Brendemhul, Florencia Bado, Natalia Oreiro, Diego Peretti

Genere: thriller, drammatico

Durata: 93 min.

Ambientazione: Argentina

Anno: 2013

Valutazione: 3,5/5







L'enigmatica personalità di Josef Mengele ha sempre attirato l'interesse di autori e registi. La sua intera esistenza è avvolta tuttora nel mistero a causa delle numerose testimonianze contrastanti riguardanti l'operato di questo dottore. Anche la morte, avvenuta in circostanze poco chiare, ha ispirato film che hanno fatto molto parlare in passato.

The German Doctor non è altro che lo spietato medico nazista che conduceva terribili esperimenti sui prigionieri dei campi di sterminio. È incredibile, quindi, pensare che un uomo che ha compiuto orrendi crimini così sconvolgentemente noti in Europa, sia giunto in Argentina sotto falso nome e senza essere riconosciuto.


Il film segue le tracce di un Mengele (Alex Brendemhul) in fuga dalla giustizia, senza insistere nè citare gli orrori da lui compiuti differenziandosi dalle altre pellicole dello stesso tema. La visione, però, potrebbe spesso risultare lenta, a tratti monotona. La maggior parte della storia ha infatti luogo in una tranquilla ed isolata comunità di origine tedesca, luogo in cui il criminale di guerra si nasconde senza neanche troppa fatica.

Ed è proprio qui che il "dottore" conosce Lilith (Florencia Bado), ragazzina che, a causa della sua altezza e della sua esile statura, viene considerata molto più giovane. La giovane si avvicinerà sempre più a Mengele, nonostante suo padre cerchi di mantenere sempre le distanze. Grazie a lei, il tedesco avrà nuovamente occasione di approfondire le proprie conoscenze nel campo della genetica.


Questo adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo della regista è interessante, considerando anche la storia raccontata. Nonostante l'estrema tranquillità e "piattezza" di alcune scene, bisogna notare la buona performance della giovane Bado, per la prima volta nei panni di protagonista. 
Curioso, anche, riflettere su come il male si possa nascondere in individui all'apparenza insospettabili.


Buona visione :)

Trailer:



-[ Fede


Diventa fan di Stories. su Facebook: Clicca qui!

Nessun commento:

Posta un commento