martedì 18 febbraio 2014

"I Segreti di Osage County" di John Wells


Titolo: I Segreti di Osage County

Un film di John Wells con Meryl Streep, Julia Roberts, Margo Martindale, Ewan McGregor, Abigail Breslin, Benedict Cumberbatch, Juliette Lewis, Chris Cooper, Julianne Nicholson, Sam Shepard

Genere: Commedia, drammatico

Durata: 130 min

Ambientazione: Oklahoma (Stati Uniti)

Anno: 2013

Valutazione: 3,5/5








Il film è tratto dalla pièce teatrale di Tracy Letts.


Tutte le vicende della famiglia Weston sono strettamente legate alla figura di Violet (Meryl Streep), moglie del 'capofamiglia' Beverly (Sam Shepard) e donna dal carattere forte accentuato dal tumore alla bocca che la affligge. Violet, inoltre, abusa dei farmaci che le vengono somministrati.

La situazione iniziale precipita improvvisamente con la scomparsa dell'anziano Beverly. Questo fatto riunisce l'intera famiglia Weston in un'abitazione sperduta tra i campi di Osage County, luogo che sarà palcoscenico dei drammi e delle discussioni tra parenti.

Violet, infatti, ha tre figlie con cui ha rapporti più o meno conflittuali: Ivy (Julianne Nicholson) è l'unica che vive ancora nella stessa dimora della madre, Barbara (Julia Roberts), incapace di comprendere la propria figlia, si trova nel pieno di una crisi matrimoniale con il marito Bill (Ewan McGregor), ed infine la frivola Caren (Juliette Lewis) sta per sposarsi con un uomo ambiguo di nome Steve (Dermot Mulroney) .

Il caldo clima e i precedenti irrisolti daranno origine, con una crescente climax di tensione, ad una complessa vicenda familiare.


Non approfondisco molto la trama perchè potrei anticiparvi dettagli abbastanza interessanti che probabilmente vi suggerirebbero il finale della storia.

Posso dire, però, che, nonostante questa pellicola sia ricca di star, l'attenzione è monopolizzata dallo scoppiettante duo Streep-Roberts. Questo duo delle meraviglie rende decisivi ed incisivi i ruoli di Violet e Barbara. Nonostante le grandi interpretazioni, dubito che le due attrici (che stimo moltissimo!) abbiano tuttavia rilevanti possibilità di trionfare agli Oscar, considerando le colleghe con cui dovranno vedersela.

Se questa coppia è un incredibile punto di forza dell'adattamento cinematografico, il resto del cast, considerando comunque il relativo potenziale, rimane stilizzato e stereotipato. Alcuni personaggi, a mio parere, sembrano essere, a volte, capitati casualmente sulla scena, non lasciando, quindi, nessuna traccia significativa del proprio passaggio.

Un film in costante bilico tra il genere drammatico e la commedia, consigliato ai fan della Streep e della Roberts e a coloro che sono capaci, o hanno il coraggio, di sopportare una lunga visione che a tratti può risultare molto lenta.


Nessun commento:

Posta un commento