giovedì 17 ottobre 2013

"In Bruges - La coscienza dell'assassino" di M. Mcdonagh


Titolo: In Bruges - La coscienza dell'assassino

Un film di Martin Mcdonagh con Brendan Gleeson, Colin Farrell, Ralph Fiennes, Jérémie Renier, Clémence Poésy

Genere: drammatico, noir

Durata: 101 min

Ambientazione: Gran Bretagna, Belgio

Anno: 2008

Valutazione: 4/5






"In Bruges-la coscienza dell'assassino" è un film del 2008 scritto e diretto da Martin McDonagh e ambientato  nella stupenda città di Bruges,in Belgio.

Ray(Colin Farrell) e Ken(Brendan Gleeson) sono due assassini di professione irlandesi.Dopo un omicidio andato male i due vengono mandati dal loro capo Harry,egregiamente interpretato da Ralph Fiennes, a Bruges per nascondersi.
Arrivati nella città belga Ken si mette nei panni del turista ammirandone la bellezza mentre Ray,ancora tormentato da cio' che è accaduto e per nulla affascinato dal luogo,si chiude in sè stesso.
Durante un'uscita incontra pero' una giovane belga di nome Chloe(Clémence Poésy) che gli fa letteralmente perdere la testa e lo farà rimanere in quel luogo che vedrà la morte di qualcuno.

Non puo' non essere ammirata la straordinaria capacità del regista di creare un film con poca azione ma che non perde tensione e ambientato in una location che "sembra uscita dalle favole".
McDonagh è abile a inserire senza farli stonare tre assassini in un luogo cosi' tranquillo e armonioso.
I personaggi sono perfettamente studiati nella loro psicologia,spesso infatti possiamo notare la loro umanità nel cercare risposte che diffcilmente troveranno.
Lo stesso Harry,che puo' essere identificato come l'antagonista del film,nel suo carattere freddo e gelido si dimostra in grado di agire secondo un "codice etico"(l'ho messo fra virgolette per ricordarvi che è pur sempre un assassino).
I personaggi secondari non sono lasciati al caso ma vengono inseriti con maestria nell'intero contesto.
Fra questi possiamo ricordare Jimmy,l'attore nano interpretato da Jordan Prentice(per coloro che non si ricordano è lo stesso attore che interpreta il mimo  nel video musicale dei Bloodhound gang-The bad touch),che ha un ruolo importante soprattutto nell'ultima parte del film.
Anche il linguaggio,colloquiale e ricco di volgarità,sembra in contrasto con quello che Bruges ci trasmette ma,aggiunto alle numerose scene comiche presenti,rende il film scorrevole e piacevole da vedere.
Vi consiglio assolutamente di vederlo e spero che questa recensione vi sia stata utile.

-[ Kevin Autelitano

Trailer:


Nessun commento:

Posta un commento