mercoledì 25 settembre 2013

Gli indifferenti - Alberto Moravia





Titolo: Gli Indifferenti

Autore: Alberto Moravia

Data di pubblicazione: 1929

Valutazione: 3/5






Esistono alcuni titoli che, anche se solamente nominati, suggeriscono possibili situazioni contenute nel libro in questione. "Gli indifferenti" appartiene a questa categoria: esso anticipa la presentazione di cinque personaggi caratterizzati da assoluta mancanza di interesse. L'indifferenza è infatti ciò che prova il lettore avventurandosi tra le prime cinquanta pagine, una serie infinita di episodi e situazioni che continuano a ripetersi senza raggiungere alcun obiettivo. 

Interi capitoli sono dedicati ai pensieri del povero Michele, figlio di Mariagrazia, una delle protagonista, incapace di recitare il tanto desiderato ruolo di 'uomo indifferente' a ciò che gli accade. Lo scrittore, Alberto Moravia, ha avuto la lodevole capacità di evidenziare gli stati d'animo del ragazzo, effettuando una completa analisi psicologica del personaggio, tralasciando però una accurata descrizione degli altri protagonisti e dei luoghi. 

Le avventure di questa famiglia (composta da Mariagrazia, i figli Michele e Carla, l'amica Lisa e l'amante Leo) sono interamente narrate in terza persona, una scelta sicuramente non casuale: questo tipo di narrazione mantiene il lettore in una posizione lontana, distaccata dalle situazioni, a differenza di quanto accade con la narrazione in prima persona che facilita l'immedesimarsi. 

Gli indifferenti è sicuramente un romanzo che lascia letteralmente indifferente il lettore che è combattuto tra la noia, vissuta nella prima parte del racconto, e la frenesia, subita nelle restanti pagine caratterizzate da improvvisi e fulminei cambi di posizione di alcuni personaggi. Il lettore si ritrova, così, inconsapevolmente incapace di compiere una scelta, dopo aver letto le ultime righe del romanzo: si tratta di un romanzo geniale, indimenticabile o di uno ripetitivo e prevedibile? Le ripetizioni sono un dato di fatto, insieme al mancato entusiasmo.


Nessun commento:

Posta un commento